Vita in verde

Come far riscoprire ai bambini il bello della terra

Basta un balcone e qualche vaso per crescere e divertirsi insieme ai più piccoli.

25/10/2016

Ai bambini basta poco per divertirsi. No, non si tratta di metterli davanti alla tv o a giocare con un tablet. Perché realizzare un orto in casa insieme a loro? Oggi vi spieghiamo come… sporcarsi di terra!
Curare l’orto risveglia nel bambino l’interesse verso la natura e i suoi doni, lo aiuta a migliorare l’umore, sviluppa le sue capacità organizzative e lo responsabilizza, gli insegna i nomi delle piante e l’importanza delle stagioni, lo gratifica perché può godere in prima persona dei frutti del suo impegno.

Tutto ciò senza sottovalutare l’educazione alimentare: l’esperienza dell’orto lo avvicinerà al mangiar bene e ad apprezzare la frutta e la verdura.
Com’è l’orto a portata di bimbo? Innanzitutto vanno scelti spazi adeguati, facilmente accessibili in altezza e senza pericoli. Poi occorrono gli attrezzi giusti: un piccolo annaffiatoio, dei guanti e una paletta per iniziare. A seconda delle piante che si desidera coltivare, servono anche i semi e i vasetti adatti. Adesso i piccoli coltivatori sono pronti per cominciare!
Da quali ortaggi si può iniziare? Eccone alcune che crescono velocemente, pur dovendo imparare a rispettare i ritmi della natura: prezzemolo, insalata, carote e pomodorini.
La soddisfazione di vedere i germogli crescere sarà grande per i vostri bimbi, ma anche per
voi!

Seguici per restare sempre aggiornato sulle novità e sui nostri nuovi prodotti

  • Facebook
  • Instagram
  • Youtube